giovedì 26 giugno 2014

Dimmi quand'è il momento di dire 'ti amo'

Ricucirei
vene per fili
e fiotti di calore,
gocce d'amore,
la tua linea segnaletica di divieto strappata
Solo per poterla fare a pezzi
poi
a mia volta
con le mani fredde,
le unghie meschine,
le dita assetate,
ansiose.
E oltrepassare il limite invalicabile
e avvolgerti nella mia anima spogliata.
E mostrarti
che c'è del bello
anche nelle storie che si ripetono.
E darti speranza
con un imprevisto,
ti lascerei
scegliere il finale.
Mi fiderei
del tuo dubitare di te stesso,
e t'adorerei un po' di più
o forse per la prima volta.


(Denki)

Nessun commento:

Posta un commento