lunedì 17 dicembre 2012

Artemide

Artemide, che regni su Delo e sull’amabile Ortigia,
riponi in grembo alle Cariti l’arco e le frecce intatte,
purifica il tuo corpo nelle acque dell’Inopo, e vieni
nella casa d’Alceti, a liberarla dalle difficili doglie.

artemide

(Nosside di Locri, Ant. Palat., Libro VI)

Nessun commento:

Posta un commento