domenica 16 settembre 2012

Sehensucht

S’io potessi portar meco sotterra

L’amor mio, la mia casa e la mia terra,
Lunge dai ceppi, lunge da gli affanni,

Lunge da questa plebe di tiranni:Sehensucht
Oh, come volentieri oggi morrei,

Quantunque chiuso, qui, lontan dai miei!
E là nell aurea regïon dei morti,

Ove non son nè schiavi, nè risorti,
Mi comporrei del mio terrestre eliso

Un paradiso in mezzo al paradiso.

 

(Aleardo Aleardi, Poesie)

Nessun commento:

Posta un commento