mercoledì 6 giugno 2012

Orgoglio

Che ombre sono queste che ora mi opprimono il cuore imagesCARE3LKV
e stendono un velo notturno sul giorno che splende?
Vedo attraverso l’ombre il sole; e le sue nuvole, avvolte
in magnificenza mutevole sembrano
muovere verso un intimo dolore.

Quale significato ha la bellezza della terra?
Questa dolcezza senza età della Primavera?
I suoi alberi che un tempo, quasi da un sogno lontano,
traevano semplicità luminosa; i suoi fiori, come fiamme
di cristallino splendore nei campi? Una volta

potevo contemplare queste cose, finché non mi apparivano
altro che radiosità contraffatta
della mia stessa anima. Ma ora
la loro interna bellezza è perduta e svanita;
ora sono il rifugio di voci straniere; un’estranea
meraviglia di luce ne emana; non più il segreto riflesso di me stesso.

(Walter de la Mare, Poeti del ‘900)

Nessun commento:

Posta un commento